Muoversi a Genova con il bus turistico

Le fermate da non perdere

Siamo stati a Genova solo 8 ore, durante il nostro ultimo viaggio in Liguria: abbiamo visitato il Porto Antico, salendo al Bigo e visitando l’Acquario. Abbiamo poi scelto di riposarci a bordo del bus turistico a due piani, come spesso facciamo per le grandi città. Nel post di oggi vi racconto proprio come muoversi a Genova con il bus turistico della linea City Sightseeing e quali sono le fermate da non perdere assolutamente

GENOVA CITY SIGHTSEEING: info generali

Quando visitiamo le grandi città usufruiamo spesso del bus turistico, con possibilità di scendere e salire alle fermate che preferiamo. Abbiamo fatto questa scelta quando abbiamo visitato Napoli, Palermo e Roma.

Per Genova, ci siamo affidati alla società City Sightseeing che è presente con due linee turistiche: la rossa e la blu, secondo me la più panoramica perché arriva fino a Boccadasse. Il biglietto costa 19 euro per 1 giorno, 22 euro per 24 ore e 25 euro per 48 ore (con riduzioni per bambini) e permette di salire e scendere a piacere in tutte le fermate.

Le fermate della linea rossa sono 10 e quella della linea blu sono 11. Personalmente, abbiamo lascito l’auto al parcheggio di Piazzale Kennedy, in Corso Guglielmo Marconi, nei pressi della fermata numero 4 e da qui abbiamo iniziato il nostro tour.

Muoversi a Genova con il bus turistico – FERMATA NUMERO 1: CARICAMENTO

E’ la fermata capolinea, da cui parte, con frequenza ogni 20/30 minuti, sia la linea rossa che la linea blu. La fermata si trova antistante il Porto Antico, quindi con questa fermata potrete visitare l’Acquario di Genova, la Biosfera e il Bigo, l’ascensore panoramico da cui godere di una vista spettacolare sulla città. Camminando è raggiungibile anche il Galata Museo del Mare.

Muoversi a Genova con il bus turistico: il Porto Antico

FERMATA NUMERO 3: PIAZZA DE FERRARI

Entriamo nel cuore pulsante della città. Questa fermata è comoda per visitare il centro storico genovese. La piazza De Ferrari è stretta tra Palazzo Ducale e la Cattedrale di San Lorenzo, con la sua caratteristica fontana.

Da qui, potete proseguire verso la Porta Soprana, la Casa di Cristoforo Colombo e la Chiesa di Santo Stefano, e deliziare il palato con gli ottimi ristorantini locali. Non lasciate Genova senza aver assaggiato il vero pesto e la focaccia!

Piazza De Ferreri, la fermata n.3

FERMATA NUMERO 4: LEVANTE WATER FRONT

Scendendo a questa fermata avrete la possibilità di fare una passeggiata sul lungomare di Genova.

Muoversi a Genova con il bus turistico – FERMATA NUMERO 5: BOCCADASSE

Questa è la fermata che ho preferito in assoluto: vi permetterà di raggiungere Bocadasse, la spiaggia dei genovesi. Il suo nome significa letteralmente “bocca d’asino” proprio per la forma della sua insenatura.

Boccadasse è spettacolare: è formata da casette arroccate, tutte colorate, che tanto richiamano la fisionomia delle Cinque Terre. Abbiamo raggiunto la Chiesetta di Sant’Antonio e da qui abbiamo goduto di questo splendido panorama sulla spiaggia.

Boccadasse, la spiaggia dei genovesi
Particolare delle casette di Boccadasse
Muoversi a Genova con il bus turistico: Boccadasse

FERMATA NUMERO 11: TERMINAL CROCIERE

Vi indico questa fermata per due motivi: il primo motivo è che da qui potrete intraprendere il percorso pedonale per la Lanterna di Genova, il faro della città dal 1128.

Il secondo motivo è che da questa fermata parte un bus navetta sempre della società City Sightseeing, che vi porterà fino a Portofino. Noi, per mancanza di tempo non siamo riusciti a salire, ma credo che sia davvero una bellissima opportunità.


Per scoprire tutto il nostro itinerario in Liguria, continua a seguire

Qui troverai tanti contenuti tutti da salvare e riprendere al momento più opportuno!


Articolo scritto in collaborazione con Genova City Sightseeing


Facebook Comments

Autore dell'articolo: Ileana De Pasco

Ileana De Pasco, viaggiatrice, fotografa e scrittrice per passione. Mamma a tempo pieno, costruisce itinerario di viaggio pensati per tutta la famiglia

1 thought on “Muoversi a Genova con il bus turistico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *