Cosa visitare al Lago Maggiore con i bambini: itinerario di 5 giorni

Siamo tornati da pochi giorni dal nostro viaggio in Piemonte alla scoperta di una delle sue gemme naturali. Parchi, isole, giardini, eremi a strapiombo sul lago e siti Unesco. La nostra meta ha davvero tantissimo da offrire e per un viaggio in famiglia è proprio perfetto.

Ecco allora il nostro articolo su cosa visitare al Lago Maggiore con i bambini in un itinerario di 5 giorni.

Lago Maggiore con i bambini 2

……………

Cosa visitare al Lago maggiore con i bambini: 1 giorno

La prima tappa del nostro primo giorno è stata Arona, famosa per il Colosso di San Carlo Borromeo. Il complesso si trova su un colle alto circa 300 metri da cui si gode una vista mozzafiato su tutto il lago, sia la sponda piemontese che lombarda. La Statua, chiamata anche amichevolmente Sancarlone, ha un’altezza di circa 35 metri ed è visitabile all’interno perché cava. Alla base dell’abito del santo, posto su una balconata panoramica, si trova una piccola porticina, da cui partono delle scale: per una parte sono a chiocciola e poi diventano verticali fino a raggiungere la testa di San Carlo. In corrispondenza della schiena, della bocca, del naso, delle orecchie e degli occhi sono state realizzate delle piccolissime aperture che permettono scatti fotografici molto suggestivi. Presto vi parlerò di questa attrazione in un articolo dedicato.

Lago Maggiore, Colosso di San Carlo Borromeo con i bambini

La seconda tappa è stata a Pallanza, a Villa Taranto, con i suoi splendidi giardini fioriti. La primavera è sicuramente il periodo migliore per visitarli. Considerato il giardino più bello del Lago Maggiore, è un parco di 16 ettari in cui si alternano il giardino all’Italiana, il Bosco dei Rododendri, la Vasca delle Ninfee e dei fiori di Loto e la parte dedicata alla piante grasse. Anche in questo caso, presto uscirà un articolo dedicato a questa visita.

Lago Maggiore, Villa Taranto con i bambini

…………..

Cosa visitare al Lago Maggiore con i bambini: 2 giorno

Il secondo giorno lo abbiamo dedicato alla scoperta delle Isole Borromee, scegliendo di soffermarci su due delle tre isole: abbiamo scelto l’Isola Bella e l’Isola dei Pescatori. Abbiamo escluso l’Isola Madre perché abbiamo ritenuto avesse poco da offrire ad un bambino piccolo come il nostro.

Lago Maggiore, Isola Bella con i bambini

Dell’Isola Bella ci siamo innamorati subito: se il Palazzo Borromeo merita sicuramente una visita, quello che non può assolutamente mancare è la passeggiata all’interno dei Giardini. Sono di una bellezza travolgente: fontane, fiori, tappeti erbosi a strapiombo sul lago, pavoni bianchi che circolano liberi e cercano il contatto con i turisti. Questa visita ci ha davvero lasciati senza parole. Dopo pranzo ci siamo spostati all’Isola Superiore dei Pescatori, piccolina, coccola, senza particolari attrazioni da visitare se non vivere lo spirito isolano, lasciandosi conquistare dai bar, ristoranti e negozietti che animano l’isola, nonché la splendida vista sulla vicinissima Isola Bella. Decisamente a portata di famiglia.

Scesi dalla barca e presa l’auto ci siamo diretti a Stresa, e precisamente a Villa Pallavicino, probabilmente il luogo più adatto ai bambini di tutto il nostro viaggio. Una sorta di giardino dell’Eden, sviluppato in 18 ettari tra viali fioriti, alberi secolari e fattoria dove si trovano animali che circolano liberi e con cui si può venire a contatto diretto. Abbiamo accarezzato lama, alpaca, daini, pecore e caprette. In questo posto abbiamo davvero trascorso momenti di felicità assoluta.

Lago Maggiore, Villa Pallavicino con i bambini

………

Cosa visitare al Lago Maggiore con i bambini: 3 giorno

La mattina del nostro terzo giorno l’abbiamo dedicata al relax e al divertimento acquatico all’Aquadventurpark di Baveno, a poca distanza dal nostro residence, di cui avevamo  l’ingresso omaggio per tutti i giorni del nostro soggiorno. Si tratta di un complesso comprendente la spiaggetta privata attrezzata con sdrai e ombrelloni, la parete da arrampicata, il campo da beach volley e le vasche, che con una struttura semovente, permettono l’ingresso in acqua anche d’inverno o in caso di pioggia. All’interno della struttura è presente una piccola piscinetta per i bambini con acqua alta circa 50 centimetri.

Nel pomeriggio, ci siamo recati nella sponda lombarda del lago. Grazie ad alcuni consigli ricercati online, abbiamo scovato la piccola spiaggetta di Reno, di sabbia mista a ghiaia, un luogo molto tranquillo, per nulla affollato e molto suggestivo.

Lago Maggiore, spiaggia di Reno

Poco distante, la nostra attrazione di rilievo, l’Eremo di Santa Caterina dal Sasso, un monastero tardo medioevale direttamente a strapiombo sul lago con una vista mozzafiato. Nel XIV vennero costruite due chiese separate, che ad oggi risultano unite in un unico complesso. L’eremo si può raggiungere in battello, il che lo rende sicuramente molto scenografico e ancor più d’effetto, oppure in auto. Dal parcheggio parte una scalinata di circa 240 gradini in discesa che conduce all’eremo. La passeggiata è molto piacevole, con bellissimi scorci sul lago. Negli anni scorsi è stato realizzato anche un ascensore che, sempre dal parcheggio, conduce all’eremo in pochi secondi, evitando la fatica. Noi personalmente, abbiamo percorso la scalinata per scendere e preso l’ascensore per risalire.

Lago Maggiore, Eremo di Santa Caterina con i bambini

……….

Cosa visitare al Lago Maggiore con i bambini: 4 giorno

Per il quarto giorno di viaggio abbiamo organizzato una gita al vicino Lago d’Orta, meno conosciuto, ma altrettanto affascinante. Il primo paese in cui ci siamo fermati è Omegna, patria del favoliere per bambini Gianni Rodari. Abbiamo poi proseguito e raggiunto il Sacro Monte di Orta, dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Si tratta di un complesso di circa 20 cappelle dedicate alla vita di San Francesco. Ogni cappella è dedicata ad un momento particolare della vita del santo patrono d’Italia.

Per pranzo abbiamo raggiunto il centro di Orta con una vista a dir poco pazzesca sull’Isola di San Giulio, un’isoletta molto coccola, romantica e affascinante in mezzo al Lago d’Orta.

Lago d'Orta con i bambini 1

Un diluvio ci ha purtroppo impedito di traghettare il lago e raggiungere il paese di Pella, sulla sponda opposta a Orta, per il viaggio a bordo del Trenino che in poco tempo ci avrebbe condotti al Santuario della Madonna del Sasso. Peccato.

………….

Cosa visitare al Lago Maggiore con i bambini: 5 giorno

L’ultimo giorno e prima della partenza, abbiamo passeggiato sul Lungolago di Stresa con i suoi alberghi lussuosi e le sue ville in stile liberty. Il Lago Maggiore ci saluta così, con dei nuvoloni neri sopra di sé. Nei giorni trascorsi ci ha regalato fantastiche emozioni, e come dico spesso, un pezzettino del nostro cuore rimarrà qui, sulle sponde tranquille di questa gemma a cavallo di due stati, Italia e Svizzera, e due regioni, Piemonte e Lombardia.

 

……..

Presto saranno in pubblicazione tanti articoli relativi alle varie visite che hanno animato il nostro viaggio e il consiglio su dove alloggiare sul Lago Maggiore.

Se avete domande o se state pensando di organizzare un viaggio in questa zona e avete bisogno di suggerimenti, scriveteci: saremo felici di aiutarvi nella progettazione del vostro itinerario!

 

 

…………

………….

Facebook Comments

Autore dell'articolo: Ileana De Pasco

Ileana De Pasco, viaggiatrice, fotografa e scrittrice per passione. Mamma a tempo pieno, costruisce itinerario di viaggio pensati per tutta la famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *