Visita al Teatro San Carlo di Napoli

Come dice una famosissima canzone del grande Pino, ….Napule è mille culure.…ed è proprio così. Il colore di cui vi parliamo oggi è il dorato del suo importante Teatro: vi portiamo con noi in una visita al Teatro San Carlo.
Ci è capitato di visitarlo per caso: quando abbiamo soggiornato a Napoli nell’agosto 2015, a causa dei lavori di ristrutturazione della facciata esterna, non lo avevamo neanche riconosciuto. Lasciando le spalle al Maschio Angioino e diretti a Piazza del Plebiscito, ci siamo per caso fermati sotto un portico per dare un sorso alla bottiglietta d’acqua; ho alzato lo sguardo ad un cartellone appeso al muro che diceva “… prossima visita ore 17.00“.
Guardo l’orologio e mancano poco meno di 5 minuti. Incuriositi, cerchiamo di capire che luogo fosse e se la visita potesse essere interessante. Poi un nome, poco più sopra l’orario della prossima visita: Teatro San Carlo. Eravamo sotto il teatro più grande e antico dell’opera italiano ed europeo e non ce ne eravamo neanche accorti!!
La visita guidata dura circa 45 e vi si può accedere con l’acquisto del biglietto al costo di 5 euro.

Visita al Teatro San Carlo: l’interno

L’impatto è sicuramente molte forte: ci si sente piccini piccini all’interno di questo stadio di arte e bellezza. La grandiosità, i decori, le luci rendono questo luogo incredibilmente evocativo e suggestivo. Ci sembrava di udire in lontananza l’eco di brani di opere liriche famose e di vedere attori e ballerini muoversi sul palco con la loro grazia naturale che li contraddistingue.
La guida ci racconta che il Teatro risale al 1737, fu danneggiato da un incendio nel 1816 e ricostruito in soli 9 mesi, basandosi sull’impianto originale, con l’arricchimento all’interno di fregi dorati e bassorilievi d’argento. La struttura del teatro è costituita da un ferro da cavallo, con sei ordini di palchi.
Soffermarsi sui dettagli è davvero difficile, qui dove tutto risulta particolare.
 ……………………….
……………….
…………..
………………………
………………….
……………………
…………………..
…………………
…………………
………………….
………………………
La guida ci accompagna per le scale per condurci nella loggia centrale, riservata in passato alla famiglia reale. Qui ci sentiamo veramente dei privilegiati ad ammirare il teatro in tutto il suo splendore, e allo stesso tempo in riservatezza.
Usciamo dal Teatro veramente soddisfatti di aver fatto questo inaspettato viaggio nei fasti di Napoli, in un passato glorioso e aver vissuto in meno di un’ora secoli e secoli di storia italiana.
A voi è mai capitato di visitare un Teatro?
………………..
Facebook Comments

Autore dell'articolo: Ileana De Pasco

Ileana De Pasco, viaggiatrice, fotografa e scrittrice per passione. Mamma a tempo pieno, costruisce itinerario di viaggio pensati per tutta la famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *